Notizie

Troppo caldo di notte? Ecco la dieta estiva per dormire meglio


Il caldo estivo può aggravare i disagi per i circa 12 milioni di italiani che soffrono di insonnia, portando a sintomi come ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare durante le ore di riposo. Secondo quanto affermato dalla Coldiretti, è possibile trovare un importante alleato nella dieta estiva del riposo per affrontare il balzo delle temperature. Per favorire un sonno tranquillo, la maggiore associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura consiglia di consumare alimenti semplici senza condimenti pesanti e di includere frutta e verdura in abbondanza per reidratare il corpo. Durante il periodo di afa e caldo intenso, è consigliabile mangiare angurie, meloni, albicocche, pesche, nettarine, ciliegie, nespole e susine, poiché questi frutti aiutano a combattere l’afa, a idratarsi e a fare il pieno di vitamine in modo naturale.

I cibi per affrontare al meglio le calde notti estive

Ecco cosa mangiare per combattere il caldo e dormire meglio

Tra le verdure che favoriscono il sonno, la lattuga si posiziona al primo posto, seguita dal radicchio rosso e dall’aglio. Frutta e verdura sono alimenti che soddisfano diverse esigenze del corpo: nutrono, dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, apportano vitamine e mantengono efficiente l’apparato intestinale grazie alle loro fibre. Inoltre, proteggono l’organismo dall’azione dei radicali liberi causati dall’esposizione al sole, in modo naturale ed appetitoso. È altrettanto importante scegliere cibi che, in porzioni equilibrate, aiutano a rilassarsi. Tra questi rientrano la pasta, il riso, l’orzo, il pane, da preferire magari sotto forma di insalate fredde. Ottimi sono anche i legumi, le uova bollite, la carne, il pesce e i formaggi freschi. La frutta di stagione, con i suoi zuccheri naturali semplici, aiuta ad aumentare i livelli di serotonina, favorendo il benessere e un sonno riposante.

Alimentazione e sonno: un rapporto stretto

Secondo la Coldiretti, l’alimentazione ha un rapporto stretto con il sonno. È consigliabile evitare l’eccesso di cioccolato, cacao, tè e caffè, oltre agli alcolici, poiché possono influire negativamente sulla qualità del sonno, causando risvegli con sudore e umidità sui cuscini e le lenzuola, soprattutto nelle notti con temperature minime molto alte come in questo periodo. Dovrebbero essere evitati anche piatti speziati con curry, pepe, paprika o con eccesso di sale, prodotti pronti in scatola e minestre con dado da cucina, in quanto possono ostacolare l’addormentamento.

Bindi

Una corretta alimentazione aiuta anche a superare la prova costume, temuta da quasi la metà degli italiani (44,5%), a causa della sedentarietà e di una dieta scorretta, secondo un’analisi basata su dati Istat. La dieta mediterranea è unanimemente riconosciuta per i suoi benefici, grazie all’inclusione di frutta, verdura, pane, pasta, olio extravergine d’oliva e un bicchiere di vino tradizionale consumati durante pasti regolari. Non a caso, la dieta mediterranea è stata classificata come la migliore dieta al mondo nel 2022, superando la dash e la flexitariana, secondo la classifica delle migliori diete stilata dal noto media statunitense U.S. News & World’s Report’s, rinomato a livello globale per le sue classifiche e consigli per i consumatori.