Notizie

Pulizie di primavera: attenzione a cadute, traumi e tagli


Con l’arrivo della bella stagione, in tanti si preparano per le cosiddette pulizie di primavera. La casa in cui viviamo è il luogo sicuro per eccellenza nell’immaginario comune, la conosciamo bene, sappiamo come muoverci e ci sentiamo protetti. Eppure, gli incidenti domestici sono più frequenti di quanto si pensi e interessano adulti e bambini. Le occasioni come le cosiddette pulizie di primavera, in cui magari si svolgono mansioni più pesanti o inusuali del solito, meritano una particolare attenzione. Ne parla il dottor Stefano Ottolini, specialista del Pronto soccorso in Humanitas in un articolo di Humanitas Salute che pubblichiamo.

Attenzione e prudenza nelle pulizie di primavera

Attenzione e prudenza

Attenzione e prudenza sono le parole d’ordine durante le pulizie domestiche, si pensi che in Italia ogni anno si verificano dai 3 ai 4 milioni di incidenti domestici con conseguenze spesso serie in termini di disabilità, ricoveri e mortalità. Questi numeri riguardano naturalmente gli incidenti che hanno un accesso in Pronto soccorso, molti altri invece vengono gestiti direttamente a casa, senza ricorrere al medico. Gli incidenti più comuni sono le cadute, i traumi, i tagli, le scottature, le folgorazioni, gli avvelenamenti e le intossicazioni alimentari. Nel corso delle grandi pulizie bisogna prestare particolarmente attenzione alle cadute, ai traumi e alle intossicazioni.

Le cadute

Le cadute possono avvenire per diversi motivi: un inciampo, un pavimento bagnato, una superficie accidentata – come nel caso di un giardino – ma anche dall’uso di scale, sedie o sgabelli poco stabili o non adatti per raggiungere uno scaffale, un ripiano alto della libreria o per pulire gli angoli del soffitto. Cadere da questi supporti può avere conseguenze più o meno gravi: dalla semplice contusione sino ad arrivare a traumi maggiori a seconda dell’intensità del trauma e della sede colpita.

I traumi

La primavera è spesso l’occasione per il cambio degli armadi, per pitturare alcuni ambienti della casa, per dare una sistemata alle cantine o ai box, per riordinare il giardino o il terrazzo.

Occorre prestare particolare attenzione, ad esempio, allo spostamento di oggetti pesanti, se il peso è elevato o se non si eseguono i movimenti corretti si corre il rischio di incorrere in fastidiose e dolorose distorsioni o contratture muscolari. Qualora si ridipingano alcune stanze poi è importante seguire alcune regole: utilizzare prodotti ecologici, antimuffa, proteggersi adeguatamente durante l’attività di stesura della pittura con particolare riguardo al volto e ricordarsi di aerare adeguatamente l’ambiente dopo l’imbiancatura delle pareti e di attendere la completa asciugatura prima di soggiornare negli ambienti.

In casa poi abbiamo molteplici tipi di detersivi, oltre a tenerli lontani dalla portata dei bambini, è consigliabile poi indossare i guanti per le pulizie per scongiurare il pericolo di allergie o di eventuali danni o lesioni da contatto qualora vengano utilizzate sostanze caustiche. È importante inoltre evitare il più possibile l’inalazione di eventuali vapori e fumi. Assolutamente vietato poi creare “miscele fai da te” mescolando tra loro prodotti diversi.

Vota il personaggio dell'anno

I tagli

I tagli sono particolarmente frequenti in cucina o mentre ci si dedica al giardinaggio, attenzione però anche alla rottura di stoviglie o di oggetti in vetro o in ceramica: mai raccogliere i cocci – anche quelli più grossi – con le mani, ma utilizzare scopa e paletta e poi passare l’aspirapolvere per eliminare anche il pulviscolo residuo.