Notizie

SIMBOLOGIA DEL CORPO – Terza parte :: naturopatia e dintorni


Abbiamo visto fin qui il significato simbolico degli organi interni del corpo, vediamo ora quello delle sue parti.

CRANIO. vi rimando a quanto già detto, il sunto comunque è pensieri e centro di controllo, così come il

COLLO, che già abbiamo visto.

ARTICOLAZIONE DELLE SPALLE. la destra rappresenta la volontà di dare, il calare rappresenta la fatica di farlo. La sinistra indica la stanchezza nell’essere malamente o indebitamente aiutati. Alla stessa maniera

SPALLE (SUI DELTOIDI).  Rappresentano le fatiche, sia fisiche che mentali, il portarsi pesi sulle spalle, fare il “portatore d’acqua”, ovvero portare volontariamente le minuzie degli altri soffrendone

SCAPOLE.   Simbolicamente quando si soffre per “castrazione” nel pensiero o nell’azione, quando ci hanno o ci si è convinti di non dover pensare o esserne in grado (sinistra) oppure (destra) il non poter o dover fare qualcosa.

VERTEBRE DORSALI.  Simbolicamente stanno a significare la coltellata alle spalle, l’azione portata cioè da altri (ma a volte anche da sè stessi) malevola, che ferisce intimamente, “a tradimento”.   Quando si cede sia su SCAPOLE che su VERTEBRE DORSALI, viene definito come CROCE, una fatica e un dolore in più,  più pesante.

GOMITO, POLSO, MANO. Sempre più finemente e col senso della rispettiva spalla, rappresentano le stesse “fatiche”.

VERTEBRE LOMBARI.   Posizione in cui, al dorso del cavallo viene posta la sella e il cavaliere vi monta in groppa.   Da lì, la simbologia di qualcuno che in qualche modo ci “cavalca” facendosi portare ovunque senza che ce ne accorgiamo.

VERTEBRE SACRALI. Posizione che, sul dorso del mulo o dell’asino, si pone il basto.  Simbolicamente è l’esser caricati appunto come muli a nostra insaputa.

BACINO.  Spesso anche fisicamente si rileva uno squilibrio, uno slivellamento, per cui apparentemente una gamba sembra più corta dell’altra. salvo rari casi, madre natura quando sbaglia, sbaglia di grosso per cui apparenti differenze anche di tre/quattro centimetri sono dovute allo slivellamento del bacino.  Fisicamente è recperabile con un particolare tocco a “Occhio dei lombi”, simbolicamente sta a significare il non essere in equilibrio, essere oppressi da pensieri (gamba sinistra apparentemente più lunga) o gravati da “cose” fisiche (gamba destra apparentemente più lunga).

ANCA, GINOCCHIO, CAVIGLIA. In grado diverso e crescente rappresentano l’incapacità di muovere “passi” a livello mentale ( a sinistra) o l’azione a livello fisico (a destra)

PIEDE.  Il non essre radicati a terra, non avere appoggio.  A sinistra, testa tra le nuvole, a destra mancare di razionalità.