Notizie

Serenissima, al via progetto per informare sui Disturbi del Comportamento Alimentare


Serenissima Ristorazione – tra i Gruppi leader nel settore della ristorazione collettiva e commerciale, con 14 società collegate, un fatturato consolidato di oltre 400 milioni di euro e circa 10.000 dipendenti – ha scelto l’associazione no-profit Animenta per creare un progetto di informazione e sensibilizzazione sui Disturbi del Comportamento Alimentare (Dca) portando un aiuto concreto su tutto il territorio italiano donando delle sedute di psicoterapia alla community di Animenta tramite la piattaforma Unobravo, il servizio di psicologia online e Società Benefit che lavora per abbattere lo stigma sui temi della salute mentale e normalizzare l’accesso alla terapia. L’iniziativa è stata realizzata per supportare coloro che soffrono di un disturbo del comportamento alimentare, così come le loro famiglie, garantendo un supporto psicologico tempestivo.

Oggi, infatti, in Italia aumentano sempre di più le persone che soffrono di un Dca, soprattutto tra i giovanissimi e sono ancora troppo poche le strutture specializzate per il trattamento di questo tipo di disturbi. Dall’inizio del progetto, Animenta e Unobravo hanno, peraltro, registrato un costante incremento nelle richieste di aiuto psicologico.

Giulia Putin

«Sono molto orgogliosa di sostenere questo importante progetto. Avviare questa collaborazione con Animenta è un’occasione fondamentale per sensibilizzare le persone sui disturbi del comportamento alimentare e sostenere chi sta vivendo, direttamente o indirettamente, questo tipo di problema. – ha commentato Giulia Putin, Chief Purchasing Manager di Serenissima Ristorazione – È un tema che ci tocca da vicino ed essendo stati sempre impegnati nella promozione di corretti stili di vita e alimentari, abbiamo deciso di dare un aiuto concreto. Nel corso degli incontri con gli studenti e nel webinar con i nostri collaboratori verranno anche raccontate le testimonianze di persone che hanno sofferto di queste patologie, cercando di approfondire che cosa si trova dietro ad un disturbo alimentare. In un’ottica di prevenzione è sicuramente importante fare informazione sul tema della corretta alimentazione ma è altrettanto importante ricordare che non concerne solo gli aspetti nutritivi del cibo ma anche gli aspetti emotivi legati all’alimentazione e siamo convinti che una maggiore consapevolezza e un aiuto concreto siano strumenti efficaci per dare voce ad una problematica spesso invisibile, non sempre compresa e comunicata nel modo corretto».

«Fare rete, creare dialoghi e occasioni di confronto, coinvolgere sempre più attori nelle nostre iniziative finalizzate alla comprensione della complessità di un disturbo alimentare è fondamentale – dichiara Aurora Caporossi, Presidente e Founder di Animenta – Trovare aziende, come Serenissima Ristorazione Spa, che decidono di camminare accanto a noi, ci permette di arrivare a più persone, di raggiungere chi fino a questo momento non ha accesso alle cure, di creare importanti progetti di prevenzione e di sensibilizzazione».

«In quanto Società Benefit, l’impegno a sostegno della comunità è insito nel Dna di Unobravo. Siamo lieti di incontrare partner pronti a sposare e supportare questo progetto, un’iniziativa di responsabilità sociale su cui Unobravo ha investito molto – commenta Erica Bigi, co-Managing Director di Unobravo -. Grazie alla creazione di sinergie e collaborazioni, possiamo giocare un ruolo fondamentale nel portare tematiche importanti, come quello della salute mentale e del benessere emotivo di ogni persona, all’attenzione del grande pubblico attraverso la professionalità e l’esperienza dei nostri terapeuti».

Vota il personaggio dell'anno

La prima tappa dei tre cicli di appuntamenti nei licei italiani sarà a Vicenza, città dove ha sede Serenissima Ristorazione, proseguendo poi a Roma e Milano. Agli incontri parteciperanno Lucia Cammisa, Dietista e Responsabile Sistema di Gestione Qualità Integrata di Serenissima Ristorazione, Professore a contratto nel corso di laurea in Dietistica e nel Master di Nutrizione di popolazione, educazione e sicurezza alimentare del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università degli Studi di Padova e un volontario dell’associazione Animenta, accompagnate di volta in volta da uno psicoterapeuta specializzato in Disturbi del Comportamento Alimentare.

Gli stessi esperti saranno presenti anche al webinar dedicato ai collaboratori di Serenissima Ristorazione che sarà coordinato da Elisa Riccobene, Responsabile Marketing e Comunicazione dell’azienda veneta che afferma: «Sarà un’occasione di informazione e confronto con chi vorrà approfondire questa importante e delicata tematica e per questo motivo le eventuali domande saranno anonime in modo che ognuno possa sentirsi libero di raccontare la propria storia».

Il Gruppo, infine, è partner ufficiale dell’evento Binario 15, organizzato nella Capitale da Animenta durante la settimana in cui ricorre la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, a cui prenderanno parte Lucia Cammisa ed Elisa Riccobene.


© Riproduzione riservata STAMPA