Notizie

Quale è la miglior merenda estiva per bambini e ragazzi?


Qual è la miglior sana merenda estiva per bambini e ragazzi? Per molti di loro la bella stagione è soprattutto relax e attività all’aria aperta. A fronte di un buon dispendio di energie fisiche, i pasti da distribuire nell’arco della giornata sono il carburante essenziale per il loro motore. Una sana merenda è essenziale per riprendere le energie così come colazione, pranzo e cena, «ma forse ancor prima del cosa mangiare è importante cosa bere: non solo a merenda ma sempre», sottolinea la professoressa Daniela Lucini, responsabile di Medicina dell’esercizio dell’ospedale Humanitas in un articolo di Humanitas Salute che pubblichiamo.

Qual è la miglior sana merenda estiva per bambini e ragazzi?

Frutta, yogurt ma anche dolci fatti in casa per una sana merenda

«Quando hanno sete bambini e ragazzi dovrebbero bere tanta acqua anche per recuperare i sali minerali persi sudando. Bibite, soprattutto se gasate, meglio di no, così come i succhi di frutta per via del loro alto contenuto di zuccheri». E un bicchiere di latte? «Il latte è sì una bevanda ma è già un alimento più calorico: un bicchiere di latte fresco e un frutto è un’ottima merenda estiva. Anche un vasetto di yogurt è una buona soluzione», suggerisce la specialista.

La frutta dovrebbe essere consumata anche due o tre volte al giorno. Per la merenda estiva si può approfittare della varietà di frutta di questi mesi: kiwi, uva, pesche, albicocche, ananas, melone, ma anche mele e frutti rossi. «Latte, yogurt e frutta sono da preferire senza dubbio a merendine, cioccolato e prodotti confezionati. In questo modo la merenda, o lo spuntino di metà mattinata, si inserisce in maniera equilibrata nella dieta giornaliera di bambini e ragazzi. Anche per loro sono validi i consigli che diamo a tutti: carne bianca e pesce meglio di carne rossa, prodotti integrali e tanta frutta e verdura», aggiunge la professoressa.

Come preparare una sana merenda estiva e accontentare i più golosi?

«Ogni tanto anche un dolce fatto in casa, con ingredienti sicuri e freschi, è un’ottima merenda. Così non scontentiamo i ragazzi e li teniamo al riparo dai prodotti industriali». Difficile però che i ragazzi rinuncino all’idea di un gelato a merenda: «Saltuariamente anche il gelato va bene, ma perché non scegliere un sorbetto? Si può anche preparare in casa con acqua, zucchero e tanta frutta. In gelateria, infatti, anche se si sceglie un gelato alla frutta e non con creme o cioccolato, bisogna considerare il contenuto di grassi per via di panna, latte e uova».

In conclusione, un consiglio per mamme e papà alle prese con l’alimentazione dei figli? «Non cedere all’idea (sbagliata) secondo cui il bimbo deve crescere e quindi può mangiare tanto e ciò che vuole. Questo è vero fino a un certo punto: diete restrittive e abbuffate sono entrambe abitudini errate. Inoltre mamme e papà si ricordino che i bambini tendono a replicare da grandi le abitudine che imparano da piccoli: se hanno mangiato pietanze sempre molto condite, sarà difficile cambiare», conclude la specialista.