Notizie

Alluce valgo? Ecco i consigli per fare sport


Le persone con l’alluce valgo potrebbero fare fatica, se non addirittura provare dolore, nell’indossare alcuni tipi di scarpe e praticare alcuni sport. Si può comunque praticare sport con l’alluce valgo? E quali sono gli sport consigliati? Ne parla il dottor Federico Usuelli, responsabile di Ortopedia della caviglia e del piede di Humanitas San Pio X in un articolo di Humanitas Salute che pubblichiamo.

Come praticare sport con l’alluce valgo?

Alluce valgo e sport

Chi ha la predisposizione a sviluppare alluce valgo, o ha già la tipica deformazione a “cipolla”, può praticare a qualsiasi livello praticamente ogni sport, se il piede lavora al meglio e con un appoggio armonico tra le diverse fasi del passo.

Tuttavia, è indispensabile prendersi cura dei propri piedi, a partire dalla scelta dell’attrezzatura sportiva più adatta allo sport che si pratica, scarpe comprese, che devono poter ammortizzare balzi e passi. Anche le calze sono importanti, in quanto non devono scivolare verso il basso e creare attriti che possono causare vesciche.

Come capire se l’alluce valgo crea disarmonia nel passo

L’alluce valgo può manifestarsi in molti modi diversi. Ad esempio, potrebbe esservi una deformità lieve e non dolorosa, compatibile con ogni tipo di sport anche ad alto livello; in altri casi la deformità può essere, anche se lieve, dolorosa, oppure evolvere e rendere difficile indossare ogni tipo di calzatura.

Quando l’alluce valgo è di questo tipo, qualunque attività fisica che preveda anche solo camminare risulterà difficile e dolorosa. Quindi, chi soffre di alluce valgo non dovrebbe limitarsi a guardare la forma dell’alluce, ma controllare l’eventuale presenza di segni di disarmonia nel passo, come calli e vesciche:

  • Calli (ipercheratosi): che si tratti di camminare al parco o fare trekking in montagna, oppure running, volley padel, per compiere queste attività è necessario che i piedi siano in grado di dare la giusta spinta del piede e dell’avampiede in particolare. La presenza di ipercheratosi sulla pianta dei piedi, soprattutto se posizionata all’attaccatura delle dita, sotto la testa del secondo e del terzo metatarso, sono segni di un alluce che non spinge nella fase corretta.
  • Ipercheratosi (calli) e vesciche a livello dell’alluce: sono il segno di sovraccarichi che rendono disarmonico l’appoggio del piede.
  • Appoggio sbagliato: la deformità dell’alluce valgo può indurre ad avere un appoggio sbagliato, con un carico maggiore sul bordo esterno della pianta del piede. Questa abitudine può creare difficoltà di movimento in sport come tennis, padel, basket o volley, quando sono necessari veloci cambiamenti di direzione.

Alluce valgo e sport: l’importanza della visita specialistica

Coloro che soffrono di alluce valgo e si ritrovano in queste problematiche, dovrebbero rivolgersi a uno specialista, in modo che possa valutare, con radiografie del piede in posizione ortostatica (in piedi), la necessità di correggere l’alluce valgo.

Non bisogna avere paura della visita e delle eventuali correzioni chirurgiche: oggi esistono moderne tecniche di correzione sempre meno invasive, che permettono di tornare in breve tempo a praticare qualunque sport, a qualunque livello, anche agonistico.